Saranno oltre 200 gli appassionati che oggi, venerdì 15 dicembre, terranno a battesimo «Monte Bondone Welcome Winter». Si inizierà con il raduno non competitivo «Bondone Night UpHill», seguito domani, sabato 16, dalla Bondone Ski Raid, gara individuale classic, che vedrà al via un centinaio di concorrenti, tra cui alcuni big della disciplina. Il tutto accompagnato da una serie di eventi volti alla promozione degli sport invernali, nelle varie declinazioni.

Il raduno sotto le stelle ha richiamato al via più di 200 skialper, che domani scatteranno alle 18.30 da Baita Montesel, a quota 1.425 metri. Dopo aver coperto 650 metri di dislivello lungo le piste da sci alpino Cordela e Canalon, i partecipanti raggiungeranno il traguardo, posto a Cima Palon (2.090 metri). A seguire ci saranno pasta party e festa con musica al “Bondonero” di Vason, dove verranno premiati i primi dieci maschi e le prime dieci donne, oltre al gruppo più numeroso e all’atleta più anziano che raggiungerà il traguardo. Cronometro e classifica, in questo caso, passeranno in secondo piano, ma in gara ci saranno comunque atleti di buon livello, tra cui il noneso del Brenta Team Gabriele Leonardi.

Sabato 15 dicembre, invece, spazio all’agonismo con la «Bondone Ski Raid». Lo start verrà dato alle 17.15 dai 1.654 metri di Vason. Il percorso di gara presenterà un dislivello positivo di 1.350 metri, con cinque salite, quattro discese e un tratto da percorre a piedi, in corrispondenza del punto più alto del percorso, rappresentato dai 2090 metri di Cima Palon.

Ai nastri di partenza si presenteranno un centinaio di atleti, tra cui alcuni dei massimi esponenti dello skialp azzurro. È il caso del forte atleta di Molveno Federico Nicolini, che in carriera vanta un successo in Coppa del Mondo e a inizio 2023 si è laureato campione italiano vertical. Il trentino dovrà vedersela in primis con l’altoatesino Alex Oberbacher, suo compagno di squadra in nazionale, senza dimenticare la presenza di altri skialper di buon livello, quali il solandro Alex Rigo, l’altro südtirolese Martin Stofner, il rendenese Alex Salvadori, il noneso Gabriele Leonardi e l’esperto alfiere del Team La Sportiva Filippo Beccari. Nella gara femminile, invece, la grande favorita per la vittoria finale è la specialista delle skyrace Martina Cumerlato.

Le premiazioni, anche in questo caso, avranno luogo al Bondonero a Vason, con sei categorie previste dal regolamento, tre al maschile e altrettante al femminile, ovvero Senior (nati tra il 1979 e il 2000), Under 23 (nati dal 2001 in poi) e Master (nati prima del 1978).

Per maggiori informazioni e dettagli consultare il sito www.bondonewelcomewinter.it