Luca Del Pero e Francesca Rusconi sono i vincitori del Trofeo Dario e Willy edizione 2023. Vittoria che li piazza in testa al circuito Crazy Skyrunning Italy Cup di cui, per l’appunto, la gara organizzata il primo maggio dalla OSA Valmadrera è stata la prima tappa

Il meteo avverso, che ha reso più complicata l’organizzazione e fatto slittare la partenza di 15 minuti, non è riuscito a fermare la OSA Valmadrera che oggi, lunedì primo maggio, ha messo in scena la 17sima edizione del Trofeo Dario e Willy. Sono stati più di 350 i corridori del cielo che si sono dati battaglia sui sentieri che si snodano verso l’alto con partenza dal “pratone” della Baia di Parè a Valmadrera. Si è così aperto, proprio con il trofeo dedicato agli amici Dario Longhi e William Viola, il circuito di Coppa Italia organizzato dalla FISky e promosso da Crazy, che vede a calendario altri 9 appuntamenti da qua fino a fine ottobre.

In gara oggi atleti di alto livello e 130 volontari che, distribuiti lungo il percorso, li hanno sostenuti nella loro performance. Del Pero, tra i favoriti, ha chiuso la sua con il tempo di 2 ore, 21 minuti e 50 secondi, lasciandosi alle spalle il Pegarun Sergio Bonaldi (2 23’ 26”) e il beniamino di casa Andrea Rota (2 23’ 51”). Medaglia di legno per Mattia Bertoncini e quinto gradino del podio per il falco (e atleta azzurro della FISky) Danilo Brambilla. L’altro azzurro in gara, Luca Arrigoni, si è classificato settimo e lo vedremo in azione anche la prossima settimana sull’impegnativo tracciato sardo della Linas Ultra Skymarahon a Villacidro.

Tra le donne la lecchese Francesca Rusconi non ha tradito le aspettative e si è imposta sulle avversarie senza lasciare possibilità di recupero, arrivando al traguardo con ben 8 minuti di distacco sulla seconda. La sua prestazione si è conclusa in 2 ore 56 minuti e 3 secondi. Sugli altri due gradini del podio i colori della Pegarun, con Roberta Jacquin (3 04’ 50”) e Elisa Pallini (3 08’ 13”). Quarto posto per Daniela Rota e quinto per Marialucia Moraschinella. In ottava posizione, invece, Cristina Germozzi (atleta della nazionale FISky).  

Crazy Skyrunning Italy Cup – Tempo di riprendere le gambe e, tra meno di una settimana, andrà in scena la seconda tappa del circuito, che si svolgerà in quel di Villacidro (in Sardegna). Trecento in questo caso i volontari all’opera affinchè quello del 7 maggio sia il fine settimana perfetto. Oltre ad essere seconda tappa di Coppa Italia FISky, la Villacidro Skyrace è stata inserita nel Cartellone dei Grandi Eventi Identitari dalla Regione Sardegna. Un riconoscimento importante per il Margiani Team, società organizzatrice, che vede la propria gara crescere di prestigio e dare un contributo importante alla valorizzazione turistica del territorio.