Nonostante la vittoria di Gianluca Ghiano alla Sauze SkySnow Race, che ha staccato Minoggio di quasi un minuto e mezzo, l’atleta del neo-nato Dinamo Team rimane in testa al circuito di Coppa Italia Skysnow promosso dalla FISky e sostenuto dal brand Crazy. Insieme alla Pegarun Elisa Pallini. Giulia Pol, in forza al team Skyrunning Adventure Asd, si è classificata prima donna e terza assoluta. Ecco come è andata la gara. Prossima tappa: la finalissima alla Luse SkySnow  Vertical

Come si suol dire “pochi ma buoni”, in questo caso “ottimi”, come afferma Gianluca Logozzo, presidente dell’Associazione Sportiva Piossasco Trail Runners che sabato 4 marzo ha organizzato, unitamente all’Associazione professionale maestri di sci FREESKISAUZE, la Sauze SkySnow Race. Terza e penultima tappa del circuito Crazy Skysnow Italy Cup promosso dalla FISky, si è svolta sulle piste da Sci del Comprensorio Vialattea di Sauze d’Oulx e ha ospitato una sessantina di atleti. L’organizzazione, soddisfatta per la buona riuscita di questa prima edizione, è carica a mille e sta già mettendo in pista le migliorie affinchè la Sauze SkySnow Race 2024 sia ancora migliore.

“Ci siamo resi conto di alcune criticità e abbiamo fatto tesoro di questa prima edizione. Ci portiamo a casa un buon bagaglio di esperienza e la certezza che il percorso è azzeccato. Gli atleti sono rimasti entusiasti e anche i campioni si sono complimentati, confermandoci che abbiamo messo in pista una gara davvero tosta, che merita di essere ripetuta”, racconta Logozzo.

Avvincente il testa a testa tra il giovane Gianluca Ghiano e il campionissimo (e compagno di squadra in Nazionale Italiana Skyrunning) Cristian Minoggio. Grandissima prestazione anche per Giulia Pol (anche lei azzurra dello skyrunning), oro femminile e terzo posto assoluto alle spalle di Ghiano e Minoggio. Appiccicati nei primi tre chilometri di gara, durante la seconda salita Ghiano è riuscito ad allungare il passo distaccando l’atleta del neo-nato Dinamo Team (Minoggio, ndr) di una trentina di secondi. Al giro di boa, quando la discesa ha permesso di lasciare andare le gambe, il Pinerolese classe 2000 ha però acceso il turbo tagliando il traguardo con quasi un minuto e mezzo di distacco dal secondo classificato e dimostrando che 2000 non è solo la classe ma anche la sua cilindrata (53:07 il tempo del primo e 54:31 quello dell’amico – avversario). Bronzo per Alvise Besostri con il tempo di 1:09:37.

Al femminile Giulia Pol ha da subito staccato Elisa Pallini e Chiara Boggio, che sono arrivate alle sue spalle, davanti a Cristina Germozzi, quarta piazza.

Dettagli e didascalie foto:

Podio femminile, da sinistra a destra: Barotti, Germozzi, Boggio, Pallini, Pol

Podio mschile, da sinistra a destra: Ghiano, Minoggio, Iseppato, Ballor, Besostri

Si prega di segnalare i Photo credits di WildEmotions.it per le foto 1, 2, 3, 4, 5, 6.

La foto 7, podio assoluto formato da Ghiano, Minoggio e Pol, è gentilmente concessa dall’organizzazione.

Per la classifica completa e i tempi, vedi allegati in cartella stampa