Non c’è due senza tre… il Trail della Lana torna domenica 1 settembre per la sua terza edizione. La macchina organizzativa, capitanata dall’instancabile presidente dello Sciclub Peia Dante Brignoli, in collaborazione con il Comune e l’Oratorio di Peia, ripropone l’apprezzata competizione di corsa su sterrato che ripercorre le antiche vie del commercio della lana. Le iscrizioni sono già possibili sul sito www.picosport.it e la quota massima è stata fissata a 200 atleti. A dominare la seconda edizione ci hanno pensato Luca Arrigoni della Pegarun e, al femminile, Samantha Galassi della Recastello Radici Group.

Il Trail della Lana è disegnato su un percorso di 20 chilometri con un dislivello positivo di 1.100 metri, che tocca alcuni punti panoramici e/o di particolare interesse anche per chi non corre, come il Monumento che ricorda l’atterraggio in paracadute del Generale Cadorna, la nuovissima Big Bench (panchina gigante) posata lo scorso anno, Cima Sparavera (a 1.336 m) con la sua incantevole vista sui laghi di Endine e Iseo, la Madonna del Pizzo che, con i suoi 4 metri di altezza, svetta sulla Valgandino.

Quest’anno lil trail sarà affiliato nuovamente a CSEN (ricordiamo che è una gara con obbligo di certificato medico agonistico e affiliazione obbligatoria a Csen, Fidal o in possesso di Runcard). Verrà mantenuta un’iscrizione gratuita ogni dieci iscritti della stessa società.  Il percorso rimane identico ma il pacco gara si arricchisce: verranno premiati i primi 5 uomini e le prime 5 donne (con un buono valore) e verranno aggiunti premi per il gruppo più numeroso, per l’atleta più giovane, per il più “grande” e per l’ultimo classificato. Estrazione di un orologio Garmin offerto da Mauro, Orafo di Gandino che sostiene la gara fin dalla prima edizione.

Per qualsiasi informazione ci si può rivolgere a info@traildellalana.it o al sito www.traildellalana.it