Ph- LOCATELLI ALBERTO

Scade domenica la quota agevolata per iscriversi alla decima edizione della gara con partenza e arrivo a Esino Lario e che si svolgerà domenica 19 maggio. Due distanze, 19 e 27 chilometri, e prova percorso fissata sabato 20 aprile

La decima edizione della Esino SkyRace si avvicina a grandi passi e la macchina organizzativa ha messo il turbo per garantire a tutti i partecipanti una giornata memorabile. Dopo aver annunciato il “ritorno alle origini” riproponendo le due distanze con cui la gara è nata, la Polisportiva di Esino Lario è in questo periodo impegnata nella pulizia sentieri, laddove sgombri da neve, e nell’organizzazione della prova percorso fissata per sabato 20 aprile alle ore 9.30. Una bella iniziativa, gratuita e aperta a tutti, che permetterà a chi ancora non conosce i luoghi, di immergersi nella natura selvaggia che fa da cornice alla gara e di testare le gambe in vista del 19 maggio. Il punto di ritrovo è presso il Campo Sportivo di Esino Lario alle ore 9.15. I runner saranno accompagnati dagli organizzatori in un giro di ricognizione “al passo del più lento” lungo buona parte del percorso lungo, che verrà opportunamente modificato a seconda delle condizioni di innevamento. Al termine del giro verranno offerti birra e panino per tutti. Per aderire, chiamare o tramite messaggio il numero 3771944822 (Roberto).

Ma attenzione: c’è tempo fino a domenica 14 per aderire alla promozione che consente di iscriversi con quota agevolata: 20 euro anziché 25 per la Sprint Race (19 km e 900 m D+), 32 euro anziché 35 per la gara regina Esino SkyRace (27 km e 2000 m D+). Si ricorda che le quote sono comprensive dei 5 euro per chi non possiede il tesseramento FISky.

Annunciato anche il ricco pacco gara che comprende manicotti brandizzati Crazy the Original, uno scaldacollo e una penna personalizzata per portare la Esino SkyRace sempre con sé, docce calde e servizio massaggio post gara, buono pasto + buono birra oltre, naturalmente, alla tradizionale e apprezzata medaglia finisher.

DUE TRACCIATI ENTUSIASMANTI

Daniel Antonioli, Luca Del Pero, Danilo Brambilla, Luca Arrigoni, per gli uomini e Cecilia Pedroni, Daniela Rota, Paola Gelpi e Natalia Mastrota: tanti negli anni gli atleti di alto livello che si sono misurati e dati battaglia sui sentieri di questa gara  con vista a 360° sul ramo Orientale dell’Alto Lario. Chi saranno quest’anno i grandi nomi al via? Per scoprirli bisognerà attendere ancora un po’… Nel frattempo qualche dettaglio sui due tracciati.

La gara regina, cioè la Esino SkyRace da 27 km e 2000 m di dislivello positivo attraversa gli antichi vicoli del centro abitato e si inerpica lungo le ripide creste dei Pizzi di Parlasco. Una traccia irta, tecnica e selvaggia accompagnerà gli atleti fino alla metà della gara, in località Cainallo, dove verrà assegnato il GPM per il miglior intertempo. Successivamente si affronterà il tratto in salita che conduce alla bocchetta di Piancaformia e la discesa che lancerà gli atleti la picchiata verso la porta di Prada, celeberrimo simbolo del Grignone. Ma non è finita qua. L’ultima, impegnativa salita (200 metri vertical) al monte Pilastro e il collegamento verso il monte Croce metteranno a dura prova anche i muscoli più allenati. Terminata la salita, gli atleti affronteranno a tutta la discesa che conduce fino al traguardo. Per stimolare i runner a dare il massimo anche in quest’ultimo tratto un ulteriore premio verrà assegnato all’atleta più veloce nel percorrere la discesa dal Monte Croce fino al traguardo.

La Esino SprintRace (19 km e 900 m D+) è la gara più corta e abbordabile, da affrontare tutta d’un fiato. Anche qui non mancheranno scorci di questa meravigliosa località, con vedute imperdibili sul Lario e sulle sue montagne.

Iscrizioni aperte su www.esinoskyrace.it