La gara con partenza e arrivo a Fraciscio – Campodolcino (SO), che quest’anno si svolgerà domenica 14 luglio, lancia la distanza da 42 km e ben 3600 metri di dislivello positivo, arrivando a toccare i 2948 metri del Pizzo Groppera

Si preannuncia una nona edizione da urlo per la Pizzo Stella SkyMarathon in programma per il prossimo 14 luglio 2024 a Fraciscio – Campodolcino, in provincia di Sondrio. Archiviata l’edizione 2023, nella quale il comitato organizzatore aveva deciso di concentrarsi su un’unica distanza, quella da 35 km, ora lancia un nuovo tracciato, inedito nel tratto che dall’Alpe Angeloga porta sino in vetta al Groppera (2948 metri), e che va ad aggiungere altri 7 chilometri e 950 metri di pura fatica verticale all’originale. In questo modo quella che si sviluppa attorno al Pizzo Stella diventa una SkyMarathon a tutti gli effetti (42 km e 3600 m D+). Dura, tecnica e impegnativa, la gara arriverà a toccare il territorio del comune di Madesimo oltre a quelli di Campodolcino, San Giacomo Filippo e Piuro, abbracciando così, in maniera simbolica, tutta la Valchiavenna. Viene riproposta, inoltre, la già ben collaudata e apprezzata Pizzo Stella SkyRace da 20 km e 1600 metri D+. Pizzo Stella SkyMarathon sarà inoltre sesta tappa del circuito di Coppa Italia Crazy Skyrunning Italy Cup, sostenuto dal brand Crazy (anche sponsor della gara) e sotto l’egida di FISky (Federazione Italiana Skyrunning).

Nuovo tracciato da 42 km e 3600 metri D+

I ripidi pendii da affrontare a tutta, gli spettacolari passaggi a fil di cielo e le suggestive creste aeree che, unitamente ai panorami a 360 gradi sulla bella Valle Spluga, fanno di questa skyrace una competizione prestigiosa, ambita e ricca di fascino. Se già il tracciato da 35 km e 2650 metri D+ era considerato assai impegnativo, il nuovo percorso che va ad aggiungere altri 7 km e 950 metri di dislivello positivo, tutti in un’unica impegnativa salita, la trasforma in una prova a dir poco “epica”.  Il nuovo tratto di gara, che va ad aggiungersi al classico percorso della 35 km, è stato provato da Daniel Antonioli, vincitore di ben tre edizioni.

La gara si svolge per buona parte sul tracciato della “vecchia” distanza da 35km, con partenza e arrivo a Fraciscio. All’altezza dell’Alpe Angeloga la deviazione che, salendo fino ai 2948 metri del Pizzo Groppera “regala” agli atleti (che nelle gambe hanno già 23 km e più di 2000 metri di dislivello positivo) un severo tratto vertical. Una vera e propria gara nella gara, di 950 metri D+ da affrontare in un’unica sparata. Rimane confermato anche quest’anno il GPM al Pizzo Sommavalle.

È una gara che mi piace moltissimo, una vera skyrace con tratti tecnici e in un ambiente selvaggio. Ho provato il nuovo tratto e devo dire che è davvero tosta. Molto tecnica, a tratti quasi alpinistica, darà davvero una svolta a questa competizione già impegnativa, che diventerà ancora più dura perché sebbene si tratti di pochi chilometri (7 km e 950 metri D+) presenta passaggi da affrontare con il freno a mano un po’ tirato per via della tecnicità. Sarà una bella sfida, tutta da gestire, che potrebbe dare del filo da torcere anche ai migliori”. (Daniel Antonioli)

La gara intorno a Pizzo Stella è nata nel 2015 ed è organizzata dall’A.S.D. Amici di Fraciscio. Nel 2017 e 2018 è stata parte del circuito delle “Skyrunner Italy Series”, mentre negli anni 2019 e nel 2021 di La Sportiva Mountain Running Cup. Quest’anno è tappa del circuito di Coppa Italia FISky.

Iscrizioni e ulteriori dettagli nel regolamento scaricabile A BREVE dal sito:

http://www.pizzostellaskyrunning.it/

IG: pizzostellaskyrunning

FB: Pizzostellaskyrunning

Foto credits: F.Bergamaschi e D.Ferrari per Pizzo Stella Running