A distanza di due mesi dal lancio della gara regina, il prossimo 14 febbraio gli organizzatori aprono le iscrizioni anche delle altre tre prove in programma, che consentiranno di correre ammirando il Cervino a tutti quegli sportivi che non vogliono avventurarsi nel trail più estremo.

La 173 chilometri di Cervino Matterhorn Ultra Race – fissata dal 26 al 28 luglio 2024 – è senza dubbio una prova affascinante, quanto dura e impegnativa, che strizza l’occhio agli atleti più allenati. Per la terza edizione sono già giunte le adesioni di atleti provenienti da Argentina, Belgio, Finlandia, Francia, Germania, Giappone, Gran Bretagna, Olanda, Repubblica Ceca, Romania, Slovenia, Spagna, Svezia e Svizzera, per un numero che supera i 120 concorrenti, in maggioranza provenienti dall’estero.

CMUR55 è la distanza intermedia, una gara di 55 chilometri (3.800 metri D+) che sconfinerà sul territorio svizzero e toccherà parte del ghiacciaio di Plateau Rosa. Partirà e arriverà a Breuil-Cervinia, raggiungendo la zona di Trockener Steg da dove poter ammirare l’altro lato della Gran Becca.

 Più contenute le fatiche per CMUR28 e CMUR16, gare rispettivamente di 28 chilometri (1.750 metri D+) e 16 chilometri (1.000 metri D+) che si svolgeranno interamente sul territorio italiano, toccando comunque punti panoramici al cospetto della montagna simbolo dell’alpinismo.

 Le iscrizioni apriranno sul sito di wedosport.net il 14 febbraio, con una quota di 40 euro per CMUR55, di 25 euro per CMUR28 e di 20 euro per CMUR16, in promozione fino a fine mese. Proseguono anche per la 173 chilometri, sempre sul medesimo portale.

Ph. Damiano Benedetti