Bonnet sarà il Re… ma dietro di lui, con il bronzo al collo, troviamo l’azzurro Nicolini. Nelle giovanili primo oro internazionale per Enrico Pellegrini

Remi Bonnet (SUI) ha dato spettacolo anche oggi, a Flaine nella vertical, conquistando così la sua seconda medaglia d’oro ai Campionati Europei Skimo 2024. D’altra parte Bonnet sapeva, fin dalla partenza, di essere il Re indiscusso di questa specialità. Da sottolineare però anche la grande prestazione dell’azzurro Federico Nicolini, sul podio insieme allo svizzero e con il bronzo al collo.

Nella gara femminile Sarah Dreier era consapevole del fatto che, complici anche le molte assenze sulla linea di partenza, oggi poteva essere il giorno della sua prima grande vittoria, e così è stato. Axelle Gachet-Molleret (FRA), l’attuale campionessa mondiale delle gare verticali, non era a Flaine dopo aver dato alla luce un bambino appena sei settimane fa; Giulia Murada, Emily Harrop e Tove Alexandersson ancora convalescenti causa influenza. L’austriaca ha colto l’occasione e ha spinto al massimo fin dall’inizio, riuscendo a tagliare il traguardo in prima posizione, seguita a 18 secondi da Alba de Silvestro (ITA). Il terzo posto è andato a Marta Garcia Farres (ESP), al suo primo podio dopo aver dato alla luce un bambino 18 mesi fa.

Prestazione Top anche per l’italiana Katia Mascherona (U23). È stata oggi lei a laurearsi campionessa europea, con la connazionale Lisa Moreschini al secondo posto e Caroline Ulrich (SUI) a completare il podio.

Categorie Giovanili

Nelle categorie giovanili, Laia Selles (ESP, U18 donne) e Ida Waldal (NOR, U20 donne) si sono imposte come regine assolute dei Campionati, con una tripletta di ori per entrambe, vincendo le gare individuali, sprint e vertical.

Nella gara U18 femminile il dominio di Selles è stato impressionante, vincendo con quasi un minuto di margine. Dietro di lei, Klara Velepec (SLO), mentre Melissa Bertolina è stata la terza al traguardo. Silvia Boscacci (ITA) e Aina Garreta (ESP) hanno completato la top five. Al maschile Enrico Pellegrini (ITA) ha spinto al massimo per conquistare la medaglia d’oro dopo l’argento di tre giorni fa nella gara individuale. Per la prima volta su un podio internazionale, ha chiuso con quasi 20 secondi di vantaggio su Gonzalo Casares (ESP). Bronzo per Malik Uldry (SUI).

Nell’U20 femminile, la giovane norvegese Ida Waldal, arrivata a Flaine senza podi internazionali in tasca, ha già ottenuto tre ori questa settimana. La sua compagna di squadra Elise Hjelset Andersen (NOR) ha conquistato l’argento, e Margaux Mendes de Leon (SUI) ha chiuso il podio. Clizia Vallet (ITA) e Berta Guitart (ESP) hanno completato la top five. Tra gli uomini podio per due terzi italiano grazie al bellissimo oro di Hermann Debertolis e all’argento di Marcello Scarinzi: bravissimi!