L’impegnativa distanza da 39 km e 3000 metri di dislivello positivo assegna quest’anno i titoli, assoluti e di categoria, di Campionato Italiano Skymarathon. Al maschile favoriti gli azzurri FISky Luca Arrigoni, Luca Carrara, Danilo Brambilla e Cristian Minoggio. Per le donne Giulia Saggin (atleta della nazionale FISky) deve tenere testa alle Pegarun Elisa Pallini e Roberta Jacquin

Lo scorso anno, nel 2022, la gara bergamasca che collega le cime di Menna, Arera, Grem e Alben era stata tappa del circuito di Coppa Italia. Il prossimo 3 settembre, invece, la MAGA sarà Campionato Italiano Skymarathon, sempre sotto l’egida di FISky. Una bella soddisfazione per il presidente Davide Scolari e il comitato organizzatore (MAGA Asd), a capo di una competizione giunta all’edizione numero 15 e universalmente riconosciuta come tecnica e impegnativa su tutte le distanze, con terreno e cancelli da vera skyrace.

Sono tre gli atleti, tutti della Nazionale Italiana Skyrunning, in lista per il titolo: i bergamaschi Luca Arrigoni e Luca Carrara, il lecchese Danilo Brambilla e il piemontese Cristian Minoggio. Al femminile la sfida sarà invece tra l’azzurra FISky Giulia Saggin, e le Pegarun Elisa Pallini e Roberta Jacquin.

Oltre alla gara lunga e valevole per il tricolore, nell’ottica di offrire un evento che sia il più possibile inclusivo e aperto anche a corridori del cielo meno allenati o a quelli più giovani, confermata anche la Skyrace da 24 km e 1400D+, che si svolgerà sempre nella giornata di domenica 3 settembre.  Il 30 luglio, invece, si è svolta la Mini Maga riservata ai più piccoli. Voce dell’evento, come da tradizione, sarà quella del brembano Juri Pianetti.

Ph. Francesco Bergamaschi