Ad aggiudicarsi la prima di circuito sono stati, ieri sera, Alessandro Crippa e Barbara Sangalli. In partenza 423 tra runner e semplici camminatori; record storico di presenze sia per la gara, sia per il circuito, di buon auspicio in vista delle prossime 10 tappe. In una serata fresca e un poco ventosa molti agonisti e moltissimi amatori hanno dato vita a uno spettacolo davvero suggestivo… soprattutto verso il traguardo, quando le luci del tramonto hanno lasciato spazio alle lampade frontali dei concorrenti.

Ai nastri di partenza diversi giovani talenti dello skialp che in vista della stagione primaverile hanno rispolverato le scarpette da corsa; tra loro gli azzurri Luca Curioni, Andrea Prandi, Martino Utzeri, Erik Canovi, e Silvia Boscacci. Banco di prova il confronto con puri scalatori quali Filippo Curtoni, Alessandro Crippa, Barbara Sangalli…

La gara si è decisa verso l’abitato di Pianezzo. A metà percorso. Al maschile Crippa ha inserito il turbo  e seminato gli avversari. L’esperta Sangalli è invece riuscita a riacciuffare la giovane Boscacci, poi superata anche da Arianna Oregioni e a presentarsi in solitaria la traguardo. A Bioggio Crippa ha vinto in 18’57” (il record da battere resta il 18’37” di Michele Boscacci). Seconda piazza per Luca Curioni (19’20”) e terza per il Carabiniere Andrea Prandi (19’28”). Seguono nell’ordine Filippo Curtoni, Davide Zugnoni, Matteo Corazza, Mattia Raimondi, Erik Canovi, Jacopo Perico e Mauro Gianola.

Al femminile successo con record di Barbara Sangalli che stampa un 24’00” e tiene dietro Arianna Oregioni (24’54”) – anche lei sotto il 24’58” di Gisella Beretta del 2019-. Terzo posto per la giovane Boscacci (25’02”): Seguono Laura Zugnoni, Sveva Della Pedrina, Raffaella Rossi, Maria Gusmeroli, Gioanna Cavalli, Cinzia Cucchi e Elisa Mazzolini.

Per il circuito GoInUp, next stop l’8 maggio con la Risciò Up  a Villapinta (Buglio in Monte).