Al suo fianco, come da tradizione e in qualità di main sponsor, Italcementi. Per la storica società bergamasca la gara sul Monte Purito sarà anche l’occasione di mostrare in anteprima la nuova livrea dei sacchi di cemento con il nuovo brand Heidelberg Materials

Chi, se non un team di organizzatori tutto bergamasco doc, poteva inventarsi un evento come Magut Race? La gara di corsa con pesanti sacchi di cemento portati a spalla è un vero e proprio omaggio al mestiere del muratore (in dialetto bergamasco “ol magüt”) e negli anni si è guadagnata un posto d’onore nella cronaca nazionale e internazionale per il suo carattere bizzarro, attirando persino l’attenzione di Red Bull. La notizia di questa pazza corsa verso l’alto che gli atleti, indistintamente uomini e donne, affrontano con 25 chili di cemento sulle spalle, è rimbalzata dai giornali alle radio, ai tg nazionali, fino a varcare i confini facendosi strada anche all’estero. E sebbene qualcuno abbia cercato di emularla, l’originale rimane solo ed esclusivamente quella made in Bergamo organizzata dal bergamasco Mario Poletti e da Fly-Up Sport.

Torna quindi sabato 29 luglio nell’arena della pista da sci dedicata a Paola Magoni sul Monte Purito, a grande richiesta, Magut Race – la corsa dei muratori, organizzata in collaborazione con il Gruppo Selvino Sport e con il patrocinio del comune di Selvino. Le iscrizioni sono già aperte su picosport.net. Il pacco gara, del costo di 20 euro, comprende pettorale, maglietta, panino, birra e assistenza sanitaria.

Una gara curiosa, spettacolare e goliardica con partenza al calar del sole (alle ore 18) e festa serale annessa. Ispirata alle gare trail, negli anni ha visto la partecipazione di atleti provenienti dalle più svariate discipline endurance e non solo. Non a caso, tra gli ospiti fissi, il campione di OCR Eugenio Bianchi (team Scott). Lo scorso anno “la Magut” ha registrato oltre 200 presenze, con una forte componente maschile e un discreto numero di donne. Le quote rosa, tuttavia, sono in crescita.

Ma veniamo alla competizione vera e propria, che consiste in uno sprint in salita di 230 metri di sviluppo (dislivello positivo circa 70 metri) portando un sacco di cemento “32.5”, il cemento più usato in Italia, prodotto a Calusco d’Adda da Italcementi, main sponsor della manifestazione, da 25 chili sulle spalle. Italcementi da novembre 2023 cambierà brand diventando Heidelberg Materials, unendosi a un grande gruppo mondiale per affrontare al meglio le sfide di oggi e di domani: digitalizzazione e sostenibilità. E quale occasione migliore per presentare in anteprima ai muratori bergamaschi, i nuovi sacchi che saranno disponibili dall’autunno nelle rivendite di tutta Italia.

Tenacia, forza, resistenza e anche un po’ di cattiveria e di sano spirito magüt per tagliare il traguardo per primi!

Tra gli sponsor, oltre a Italcementi-Heidelberg Materials, anche FLSmidth, Butti, Stihl, Boels Rental, Scott, Lovato e Elleerre.

Info corsa – Distanza in Km: 0.23 Dislivello positivo (D+) in m: 70

Per ulteriori informazioni e per le iscrizioni è possibile consultare il sito https://fly-up.it/corse/magut-race-la-corsa-dei-muratori

FOTO CREDITS: DR FOTOGRAFIA