Sono attese 5mila presenze. La gara, giunta alla sua ottava edizione, vede Trieste come nodo sinergico per il turismo in Regione e si articola a gennaio 2023 su ben 7 distanze

Otto edizioni di una gara che, ora più che mai, si conferma nodo sinergico per il turismo regionale. Il summit di trail running invernale (per molti la primissima gara del 2023 in virtù della sua calendarizzazione che la vede in prima fila dal 6 all’8 gennaio) prevede quest’anno un boom di 5mila presenze, riempendo gli alberghi nel periodo di bassa stagione. A confermarlo è l’assessore regionale alle Attività produttive e Turismo Sergio Emidio Bini: “Le competizioni ultra trail sono eventi dal forte impatto mediatico, che riescono a suscitare curiosità e ammirazione anche tra i non sportivi, viste le straordinarie capacità atletiche richieste per portare a termine questo tipo di gare. La Corsa della Bora non è da meno: un’occasione di grande visibilità per la nostra Regione, forte anche di un percorso che si snoda attraverso una delle zone più belle del Friuli Venezia Giulia, dal Carso fino a Portopiccolo. E se non bastassero gli scorci mozzafiato sul golfo di Trieste, ad accogliere gli atleti, provenienti da ben 42 nazioni diverse, ci saranno le specialità enogastronomiche regionali, con prodotti a km 0 collocati nei 20 punti ristoro”.

Dichiarato dall’organizzazione come il primo evento della regione per numero di runner, dà la possibilità di scegliere tra ben 7 distanze: 9k, 21k, 29k, 42k, 58k, 80k, 164k.

La Corsa della Bora è organizzata da Asd SentieroUNO e sostenuta dalla Regione Fvg e Promoturismo, Aics, i Comuni di Trieste, Gorizia, Duino Aurisina – Devin Nabrežina, San Dorligo della Valle – Dolina, Sgonico – Zgonik, Monrupino – Repentabor. Un evento in collaborazione con Coni, Fidal, Trieste Atletica e Wwf.

Info e iscrizioni a questo LINK