Dopo un attento giro di ricognizione gli organizzatori hanno deciso di spostare la competizione di un mese a causa della moltissima neve ancora presente sul tracciato. Nuova data da segnare in agenda: sabato 20 luglio

Solo una settimana fa l’organizzazione, capitanata dalla Fly-Up Sport di Mario Poletti ma che vede in primo piano la Comunità Montana e la Pro Loco Colere insieme ai comuni di Colere, Azzone, Schilpario e Vilminore di Scalve, aveva comunicato di essere in piena fase di ricognizione percorso e sistemazione dei sentieri. Un lavoro che ha richiesto moltissimo impegno ai volontari che, in particolar modo alle quote più elevate, si sono ritrovati a fronteggiare una situazione che si è presentata assai peggiore del previsto: le nevicate che nel 2024 si sono protratte fino a tarda stagione, il persistere delle perturbazioni e il ritardo del grande caldo estivo stanno impedendo alla neve di sciogliersi rendendo alcuni punti complicati sia da raggiungere che da “bonificare”. Per questa ragione l’organizzazione, dopo un attento confronto con la Federazione Italiana di Skyrunning (MUST è infatti prova unica di Campionato Italiano per la specialità Ultra Skymarathon), ha reso noto lo spostamento della competizione al 20 luglio, data in cui certamente gran parte della neve sul tracciato (se non tutta) sarà sparita.

Rimangono quindi confermate le due distanze disegnate sui selvaggi e panoramici sentieri delle montagne scalvine per ricordare il crollo della diga del Gleno avvenuto il primo dicembre 1923. Rimane altresì confermata la conferenza stampa di presentazione della gara che avverrà venerdì 14 giugno alle ore 17:30 presso il 31° Piano del Palazzo Pirelli di Regione Lombardia, alla quale saranno presenti gli organizzatori e le autorità.

Nato nel 2023, l’evento voluto dalla Comunità Montana e dalla Pro Loco Colere insieme ai comuni di Colere, Azzone, Schilpario e Vilminore di Scalve, quest’anno vanta l’inserimento della gara lunga (47 km e 3600 D+) nel calendario della Federazione Italiana Skyrunning come prova unica di Campionato Italiano per la specialità Ultra Skymarathon. Oltre alla distanza regina, MUST offre anche una gara short da 23 km e 1100 metri D+, accessibile anche a chi non è specialista delle lunghe distanze. Nel 2023 la prova è stata vinta dall’azzurro della corsa su strade nelle medie distanze Ahmed El Mazouri e dalla local e campionessa di sci di fondo Lucia Isonni. Lo scorso anno, a vincere la prova più lunga e impegnativa, sono stati invece gli azzurri (nazionale FISky) Luca Arrigoni e Giulia Saggin, che sono stati invitati anche quest’anno per difendere il titolo.

Le iscrizioni sono aperte sul sito PicoSport, mentre sul sito della gara è possibile trovare anche indicazioni relative all’accoglienza.

Info: https://must-ultratrail.it